| Call :

+ 84 4 3747 3482

Trip Finder

Fast Enquiry




Enter the result you see above:

GEOGRAFIA & POSIZIONE

Il Vietnam ha una forma a lettera "S" e si trova nel cuore del sudest asiatico. Confina con la Cina a nord, il Laos e la Cambogia ad ovest, ed è bagnato dal Mar Cinese Meridionale a est. Con una superficie di 331.689 km2 ed una costa lunga 3260 km, il Vietnam ha un territorio caratterizzato per l'80% da colline e montagne con una folta vegetazione, mentre solo il restante 20% è costituito da zone pianeggianti. I fiumi principali che attraversano il Vietnam sono il Mekong e il Fiume Rosso, che sfociano rispettivamente nel Mar Cinese Meridionale e nel Golfo del Tonchino. Il clima è caratterizzato da inverni secchi ed estati piovose. La stagione estiva è sempre preceduta da periodi caldissimi.

 

La maggior parte dei centri urbani è localizzata nel Vietnam meridionale e soltanto la capitale Hanoi (3.057.000 ab.), sorge nell'entroterra del nord del Vietnam e non sulla costa. Le altri grandi città sono: Ho Chi Minh (5.925.000 ab.), nota in passato come Saigon, il più importante centro commerciale del paese; Da Nang (750.000 ab.) situata nel centro del Vietnam, tra Huè (212.000 ab.) ed Hoi An (121.716 ab); ed infine Haiphong (1.448.000 ab.).

 

POPOLAZIONE & CULTURA

Il Vietnam ha una popolazione approssimativamente di 89.708.900 abitanti, caratterizzata da una larga fascia di giovani. La popolazione è composta per l'86,2% da vietnamiti e il restante 13,8% è composto da cinesi, tailandesi, cambogiani e da altre minoranze che vivono in prevalenza nelle zone montuose del nord. I 54 gruppi etnici che poplano il Vientam vivono nell’entroterra rurale e possono essere suddivisi in otto gruppi più grandi in base alla lingua parlata, ma la cui maggioranza parla il Kinh.

 

Il Vietnam ha una cultura unica, da sempre strettamente legata alla storia e allo sviluppo della nazione. Nel corso dei secoli, le etnie vietnamite hanno collaborato a stretto contatto e nel corso della storia hanno lottato contro i paesi invasori per la protezione dei confini, per la libertà, l’indipendenza e per la costruzione di un’entità nazionale. L'identità culturale della nazione è molto evidente nella comunità e nelle sue attività economiche. Il popolo vietnamita è noto per essere diligente, laborioso, e abile nell’artigianato. Altre caratteristiche attribuite sono: l’essere socievoli, cordiali, altruisti, e umili;  tutti elementi che contribuiscono a rendere i vietnamiti un popolo estremamente amichevole ed aperto con i viaggiatori che visitano il paese. 

 

STORIA

La storia del Vietnam è caratterizzata dalle diverse guerre in difesa degli invasori che hanno nel corso del tempo tentato di stabilire la propria supremazia nel paese.


In passato fu per lungo tempo (1858-1954 ca.) colonia francese, le cui influenze sono ancora oggi visibili in alcuni aspetti della cultura vietnamita. Il Vietnam ha sconfitto l’invasione dell’impero giapponese durante la Seconda Guerra Mondiale e posto fine definitivamente alla colonizzazione francese nel 1954.


Il paese fu temporaneamente diviso in due sfere di influenza: il Vietnam del Nord (Tonchino e Annam settentrionale) ai comunisti di Ho Chi Minh; il Vietnam del Sud (Cocincina e Annam meridionale) al leader cattolico anticomunista Ngo Dinh Diem. Le tensioni sociali nel Vietnam del Sud, supportato dagli Stati Uniti, diedero vita a movimenti di ribellione, dei quali ben presto i comunisti presero l'egemonia; nel 1957 scatterà così una vera e propria guerriglia, iniziata dai "vietminh" e da altre formazioni minori che in seguito confluiranno nel Fronte di Liberazione Nazionale (noto anche come viet cong), collegato con il Vietnam del Nord che infiltrò in misura crescente nel corso degli anni le sue forze regolari per supportare i guerriglieri. In sostegno del Vietnam del Sud intervennero militarmente gli Stati Uniti, dando luogo alla nota Guerra del Vietnam, che dopo oltre un decennio (1960-1974) di terribili conflitti, si concluse con la sostanziale vittoria del Vietnam del Nord, sostenuto materialmente dalla Cina e dall'Unione Sovietica. L’esercito americano lasciò il Vietnam, nel 1975 lasciando il Vietnam del Sud di fatto nelle mani del Vietnam del Nord, che riuscì in poche settimane a concquistare la capitale del Sud, Saigon, da lì rinominata Ho Chi Minh.
Il Vietnam, con il suo paese ormai unificato, venne nel 1976 proclamato Repubblica Socialista del Vietnam, con Hanoi come capitale. Le etnie del Vietnam hanno iniziato a superare le conseguenze devastanti di 30 anni di guerra, ricostruendo il paese. 

 

Il paese ha stipulato, dopo anni di ricostruzione, stabili e produttivi accordi politici ed economici con il resto del mondo. Oggi, il popolo del Vietnam sta entrando in una nuova era con la costruzione e la realizzazione di uno sviluppo economico: l'obiettivo di un popolo prospero, un paese forte e una società civilizzata ed equa.

alt
Travel tips Download
Download Now
alt
Watch Our Video Tour
alt